Live non è la D’Urso, Taylor Mega vs Antonella Elia: “Sai giusto parlare con gli alberi”

Scontro al vetriolo tra Taylor Mega e Antonella Elia le due donne non provano stima reciproca e hanno poca simpatia l’una per l’altra e dopo lo scontro nell’ultima puntata di #CR4 – La Repubblica delle donne di Piero Chiambretti le due si sono ritrovate a litigare nel salotto di Live non è la D’Urso dove si sono offese al limite della civile conversazione. Taylor che dichiara d’affrontare la battaglia contro la violenza sulle donne vendendo un calendario hot deve subire le critiche di un Antonella Elia apparentemente bigotta a cui è difficile spiegare il ruolo dell’influencer e poco comprende questo apparire e ostentare ricchezza della giovane it girl. Ha detto Antonella:”Tu fai cybersex, sesso gratuito. Tu hai devoluto i soldi a questo ente benefico che non capisco come abbia potuto accettarli. Comunque incassi like. E’ una compravendita. Se ti batti nella lotta contro la violenza sulle donne non devi esporre i tuoi capezzoli o il culo. Ma magari il cervello, la parola, l’umanità. Tu non rappresenti le donne. Tu non stai combattendo la violenza contro le donne. Tu ti dovresti vergognare. Chi ha preso i soldi, sono solo dei disadattati mentali. Tu aiuti i ragazzini a farsi le pippe.”

Live non è la D’Urso, Taylor Mega: “Antonella Elia? Io non capisco ancora quale sia il nome e quale sia il cognome”

Taylor Mega che parla della sua ex dipendenza dalla droga e come n’è uscita, e anche della sua lotta contro la bulimia risponde agli ospiti in studio ma soprattutto all’Elia che non sa chi sia e cosa ha fatto per sedere su quella sedia, sa solo che veniva considerata un’oca giuliva:”Io non sapevo chi fosse prima di Chiambretti. Tu oggi avevi tre opzioni, chiedermi scusa, la seconda era chiedere scusa a tutto il pubblico femminile. La terza era ringraziare me perché ti ho riesumata. Se no chi ti calcolava. Nessuno della mia generazione sa chi sei. Ho visto che all’Isola ha fatto una rissa con Aida Yespica. Antonella Elia veniva considerata come un’oca giuliva.” Ovviamente gli animi si scaldano e trascendono quando Barbara D’Urso legge il messaggio di difesa della mamma di Mega, che sostiene le figlie e le loro scelte professionali.