Lady Gaga, featuring con Ariana Grande: “Non la volevo come amica”

Lady Gaga
Lady Gaga

Lady Gaga collabora con Ariana Grande: inizialmente lady Germanotta non voleva la collega come amica

Come in qualche film della Marvel, due dei più importanti supereroi uniscono le forze. Solo che, al posto di Iron Man e Thor (tanto per citarne due nomi), qui si parla di supereroi in minigonna. Stiamo parlando di Lady Gaga e Ariana Grande, che hanno deciso di fare fronte comune, per la felicità di tutte quelle fan speranzose di vederle un giorno coalizzate.

Fino ad oggi le due non avevano ancora avuto occasione di collaborare e sia i Little Monsters sia le Arianators si chiedevano (legittimamente) se, presto o tardi, ciò sarebbe diventato realtà. Ebbene, siamo lieti di annunciare l’uscita del featuring Rain on Me. Dietro c’è un bella storia di amicizia, raccontata da Lady Gaga in un’intervista su Apple Beats 1.

Nonostante in parecchie occasioni le due avessero avuto modo di incrociarsi, ad esempio durante le cerimonie di premiazione e ad altri eventi, l’artista di Chromatica era restia a stringere un legame profondo con la collega più giovane, soprattutto perché aveva il timore di esercitare su di lei una cattiva influenza.

Chi la dura la vince

Alla 27enne è servito parecchio impegno prima di far cambiare idea a Lady Gaga ed è merito suo se oggi è possibile ascoltare questo potente brano. È stata davvero ostinata – ha dichiarato lady Germanotta -. Ha provato e riprovato ad essere sua amica. Nel mentre lei si vergognava troppo per uscirci insieme, perché non intendeva proiettare tutta questa negatività addosso a qualcuno in via di guarigione e così bello.

Ma Ariana Grande non ci ha pensato affatto a sventolare bandiera bianca. C’è stato un momento in cui l’ha smascherata. Le ha detto di nascondersi, e Lady Gaga è uscita allo scoperto: si stava totalmente nascondendo. Ed è sbocciata così la loro amicizia. A proposito del brano registrato insieme, intitolato Rain on Me, la Mother Monster ha chiarito di aver apprezzato l’esperienza.

Lady Gaga fa da mentore

Quando ha cominciato, Gaga non aveva un’artista femminile che le facesse da mentore, in grado di sostenerla e di dirle di dimenticarsi dei vincoli imposti dalla cultura pop, preoccupandosi solo di essere sé stessa.

Quella donna – ha continuato la pop star italo-americana in riferimento ad Ariana Grande – ha attraversato delle cose davvero pesanti, è stata messa alla prova da situazioni davvero complicate dalla vita. Ed ha saputo comunque andare avanti. Mentre l’artista di 7 Rings è entrata in studio, la 34enne stava piangendo e lei no. Così Ariana l’ha incoraggiata: sarebbe stata bene e l’avrebbe potuta chiamare.