Irama, cambio di look: “Sono diverso dai miei coetanei”

Irama
Irama

Irama motiva la decisione di cambiare look

Irama è una delle stelle più luminose esplose durante le varie edizioni di Amici, il talent show di Maria De Filippi tornato in onda venerdì scorso con uno spin-off: Amici Speciali, format ideato per mettere in evidenza gli ex allievi della scuola (più Michele Bravi e il rapper Random).

L’ex fidanzatino di Giulia De Lellis, dopo aver vinto la diciassettesima edizione del programma, ha spesso ritoccato il suo look. Fino ad oggi, fino al comeback sul piccolo schermo. Ma i telespettatori sono rimasti comprensibilmente di sasso, quando hanno assistito al suo ennesimo rinnovamento stilistico. L’iconico orecchino con la piuma e l’aspetto particolarmente curato si sono, infatti, rivelate carte vincenti nel suo percorso.

Gusti anomali

Il cantante, reduce da grandi successi come Arrogante e La Ragazza con il Cuore di Latta (in gara al Festival di Sanremo 2019), ha raccontato a GqItalia.it il motivo della sua continua evoluzione e perfezionamento estetico. Irama è molto attento a cosa indossa, per lui costituisce un modo fondamentale di comunicare al pubblico chi è, oltre la sua musica.

Sa bene quello che gli piace e quello che non gli piace. In confronto ai coetanei è un po’ anomalo, per esempio odia le sneakers e non mette le tute. Non ne ha indossata manco una durante gli ultimi mesi di autoisolamento forzato.

Irama fa fede a Oscar Wilde

Recentemente, Irama ha scelto di rimuovere dai social network i vecchi scatti per lasciare spazio al nuovo look. Indossa unicamente abiti in grado di farlo sentire a proprio agio e in sintonia con il gusto personale, che raccontino di lui. Gli è sempre piaciuta una massima di Oscar Wilde, secondo cui solamente i superficiali non giudicano dalle apparenze. Ecco, per lui è così. La sostanza si concretizza pure mediante quello che ti metti addosso, è un modo di esprimere il tuo mondo interiore.

Sulla questione ha dato un commento pure lo stylist del 24enne, Simone Rutigliano. Fin da quando l’ha incontrato, Irama aveva le idee chiare su cosa voleva e cosa no – ha spiegato -, è uno che va dritto per la sua strada, ma non pone paletti, accogliendo con mente aperta le dritte di chi lavora in un settore differente dal suo. Rutigliano ha tentano di rendere il look dell’artista più consapevole e meno commerciale, sottoponendogli dei brand che, a suo avviso, si adattassero perfettamente alla sua essenza.