Fatto fuori da Cartabianca, La Berlinguer si scaglia contro i dirigenti Rai, Lo sfogo in tv. E’ Bufera

Alessandro Orsini ha salutato definitivamente i telespettatori di Cartabianca, dove il suo contratto non è stato rinnovato. Quest’anno lo abbiamo conosciuto tutte per le sue affermazioni sulla guerra tra Russia e Ucraina. Idee contrastanti a quelle che sono state divulgate in tutta Italia e che hanno portato l’amministratore delegato della Rai, Carlo Fuertes, a sospendergli il contratto. Sin dal primo momento l’ex direttore dell’Osservatorio di sicurezza internazionale ha attratto su di se le critiche del web, a seguito di alcune affermazioni fatte nel corso del programma Piazzapulita.

Giungo a Cartabianca, però, Alessandro Orsini non ha scelto di modularsi ma di rincarare la dose. Ricordiamo soltanto qualcuna delle dichiarazioni che sono diventate immediatamente virali: ‘Il segretario della NATO è pazzo’; ‘Se non fermiamo l’espansione NATO avremo altre guerre’, ma soprattutto quelle che riguardano i bambini; ‘Preferisco che i bambini vivano in una dittatura piuttosto che muoiano sotto le bombe in una democrazia’; ‘un bambino anche in una dittatura può essere felice’; e poi ancora ‘Sono in contatto con famiglie di Mariupol che mi scrivono tutti i giorni e mi dicono: Professore parli, voi italiani siete pazzi a dare armi’.

Alessandro Orsini…