Ballando con le Stelle, Milly Carlucci: “Il virus non lo comprometterà”

Ballando con le Stelle
Ballando con le Stelle

Milly Carlucci ha idee chiare su come realizzare Ballando con le Stelle 2020. Non intende stravolgerlo per il Coronavirus

Sfioriamo le vette di Aspettando Godot. Su Ballando con le Stelle sentiamo continuamente circolare voci riguardo una partenza imminente. Prima dicevano fine marzo, come comunicato dai palinsesti ufficiali presentati da Viale Mazzini la scorsa estate, dunque il Coronavirus ha portato lo slittamento ad aprile, infine a giugno.

Ma le stringenti limitazioni emanate dal Governo italiano contro la pandemia, in particolare quelle relative al distanziamento sociale, hanno praticamente obbligato l’ennesimo slittamento. L’interminabile attesa di Ballando con le Stelle sembrava finalmente concludersi con il via della nuova stagione, nel mese di settembre. Ed ecco, invece, l’ennesimo boccone amore da inghiottire.

Via libera sulla salute e la sicurezza

Secondo quanto riferisce il giornalista Giuseppe Candela su Dagospia, il portale diretto da Roberto d’Agostino, la puntata d’esordio di Ballando con le Stelle sarebbe prevista nella serata di martedì. Al portale DeAByDay, Milly Carlucci, padrona di casa e anima dello show danzante (normalmente trasmesso il sabato sera sulla rete ammiraglia della tv di Stato), ha rivelato di auspicare nel comeback durante la stagione autunnale.

Partire nei primi giorni di giugno era nei loro progetti, ma poi i protocolli di sicurezza e le numerose incombenze per realizzare un format tanto complicato non lo hanno reso possibile, ha aggiunto Milly. Quale impronta avrà Ballando? Sarà sensibilmente rivisto oppure sarà fedele alla consueta formula? Dirlo risulta complicato: dipenderà dall’evolversi dell’emergenza nei prossimi mesi. La Carlucci e l’intera squadra di Ballando sperano sia tutto pronto, dal punto di vista della salute e della sicurezza.

Ballando con le Stelle: il Covid-19 non deve incidere sulla resa finale

Non solo per i concorrenti, ma per lo staff al completo, dai ballerini professionisti agli operatori dietro le quinte. Proveranno a preparare uno show quanto il più possibile fedele a sé stesso, alla natura mantenuta nel corso di più di dieci edizioni. Non intendono crearne uno “deformato” dal Covid-19.

Avranno il compito di riporre particolarmente attenzione nelle loro metodologie professionali. Probabilmente a Ballando con le Stelle rimarranno delle misure di sicurezza, delle cautele da adottare onde evitare di compromettere la salute; ma questo vorrebbe che non incidesse sulla resa finale agli occhi dei telespettatori. Perché ha la responsabilità di essere un momento di liberazione, di grande sorriso e di divertimento. Dopo tutte le traversie passate, Milly Carlucci sente sia davvero l’ora di sorridere.