Al Bano e la confessione su Romina Power che non piacerà alla Lecciso: “Ho sperato tanto di tornare con lei”

Al Bano, Romina e Loredana
Al Bano, Romina e Loredana

Al Bano e la nuova intervista al magazine Voi

Recentemente Al Bano Carrisi ha rilasciato una lunga intervista al periodico Voi parlando a lungo della sua vita privata e soprattutto sentimentale. Ovviamente, il Maestro non poteva non menzionare l’ex moglie Romina Power con il quale è stato sposato per circa trent’anni con la nascita di quattro figli. Un amore finito agli inizi degli Anni Novanta dopo la sparizione della loro primogenita Ylenia. Ma il cantautore ha mai pensato di rimettersi insieme all’ex consorte?

Il Maestro Carrisi parla dell’ex moglie Romina Power

Ma in questi anni, Al Bano Carrisi ha mai pensato di ricominciare la storia d’amore con l’ex moglie Romina Power? La risposta l’ha data direttamente il cantautore di Cellino San Marco in una recente intervista rilasciata al periodico Voi. “Durante un concerto in Brasile speravo con tutte le mie forze che lei potesse avere un ripensamento, visto che la richiesta della separazione veniva da Romina”, ha dichiarato il 78enne salentino.

Purtroppo non è andata in questo modo, quindi è evidente che nelle parole dell’artista pugliese c’è tanta amarezza: “Alla fine di una serata trionfale a Rio De Janeiro, ho realizzato che mi stavo dividendo dalla donna che amavo. Credo nei miracoli, ma questo non è mai arrivato e poi è giunta la separazione”.

La possibile reazione di Loredana Lecciso

Affermazioni molto forti quelle fatte da Al Bano e che con molta probabilità potrebbero non piacere all’attuale compagna Loredana Lecciso. Ricordiamo infatti, che il Maestro Carrisi e la sono una coppia da circa vent’anni anche se in questo arco di tempo si sono lasciati e riuniti almeno un paio di volte. Quindi, tali dichiarazioni sull’ex moglie Romina Power sarà sicuramente un boccone amaro per l’ex soubrette salentina.

Qualche giorno fa quest’ultima ha dichiarato: “Forse mai come ora lui e io ci siamo trovati così uniti e così d’accordo nella gestione dei ragazzi. Ed è un dono, primo perché non litighiamo, poi perché questo è un momento di grandi cambiamenti per tutti noi, quindi è meglio avere una voce sola”. Per poi concludere in questo modo: “Essere qui oggi così uniti, con una famiglia che fa squadra e con tanti progetti ancora da realizzare per me è il regalo più grande”.